Le chiese della Versilia

La Versilia, è una rinomata meta turistica, baciata sempre dal sole, famosa per le numerose spiagge insignite ogni anno del prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu di Legamebiente, per le attrezzatissime infrastrutture turistiche assolutamente competitive, gli hotel, gli appartamenti, gli agriturismi, i locali, le attrezzature sportive, gli spazi verdi.

Cittadine affascinanti quali Pietrasanta, Camaiore, Massarosa, Stazzema e Seravezza, attendono il turista con il loro bagaglio di storia e di cultura, che può essere rappresentato in modo eccellente attraverso un viaggio ideale tra le chiese più significative.

La Collegiata di San Martino
, del XIV secolo, si trova in piazza del Duomo nel piccolo paese medievale di Pietrasanta. Fu costruita sulle rovine di una chiesa preesistente e col suo campanile in pietra, è certamente il monumento più significativo di Pietrasanta. La gradinata di marmo lascia spazio all’imponente facciata, anch’essa di marmo bianco, che porta al centro un maestoso rosone.
All’interno, numerose sculture ne accrescono il valore artistico, richiamando numerosi turisti, e le tre navate interne sono di una bellezza spettacolare lasciando spazio a numerosi altari.
In occasione della festa patronale, un ricco mercatino a base dei prodotti tipici, anima la bella e suggestiva cittadina.

A Stazzema, in particolare nella frazione di Retignano, la Chiesetta di San Pietro è una delle testimonianze di una fede millenaria che caratterizza questi luoghi. I suoi marni interni rappresentano il punto di partenza alla scoperta del ricco patrimonio della storia della città, per poi visitare i suoi vicoletti, i parchi e i giardini.

La Chiesa dei Santi Lorenzo e Barbara a Seravezza, dell’inizio del ‘600, rappresenta uno scrigno di opere affascinanti. Saravezza è di per sé una città affascinante, ricca di storia, cultura, arte, natura e tradizioni, e la famosa cappella del Soccorso nella chiesa non fa altro che confermarlo.

Al borgo della Pieve la chiesa che dà il nome al paese è dedicata ai Santi Giovanni Battista e Stefano. Presenta un interno riccamente decorato in marmi policromi e grandi decorazioni, come il rosone in facciata e i magnifici arredi cinquecenteschi. Una sentita e suggestiva processione nel mese di giugno, vede la partecipazione di numerosi fedeli in occasione delle celebrazioni in ricordo dei santi.

La piccola chiesa Pieve di San Pantaleone a Pieve di Elici, rappresenta un viaggio alla scoperta delle famiglie signorili dell’epoca e dei loro rituali religiosi. Nonostante un’ apparenza spoglia, e un esterno semplice e sobrio, l’interno è stato riccamente abbellito nel corso dei secoli con numerosi affreschi, tra cui l’affresco del ‘300 della Madonna con bambino,

A Camaiore, da non perdere assolutamente sono la Chiesa del Suffragio, quella di San Vincenzo o dei Dolori, e quella dell’Angelo: sono luoghi di preghiera tutti interessanti dal punto di vista artistico con interni riccamente affrescati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *