Meteo Toscana

Chi si domanda se esista un periodo ideale per un soggiorno in Toscana, la risposta è che questa splendida regione è visitata dai turisti in ogni momento dell’anno: tutti i mesi si registrano presenze di visitatori sia italiani che stranieri.
E’ dunque merito della grande varietà di offerta, che la Toscana sia meta ideale praticamente in qualsiasi giorno, considerando la tipologia di vacanza che si vuole organizzare.

Per le città d’arte ad esempio, è opportuno considerare che la massima affluenza si ha in primavera ed autunno, dove il clima e la bellezza del paesaggio sono ideali per affrontare passeggiate, eventuali code di accesso per le varie visite e benevolenza della temperatura: periodo cui corrispondono peraltro anche prezzi generalmente più bassi.

Per una vacanza al mare o in montagna, all’insegna del relax, la stagione ideale rimane l’estate, quando l’afa invade le città; l’inverno in montagna è invece perfetto per chi ami la neve e le attività ad essa legate, pur considerando che le stazioni sciistiche in questa stagione sono particolarmente frequentate.

Entrando nel dettaglio del meteo e del clima della fascia costiera, in questa zona le precipitazioni si concentrano in circa cento giorni all’anno, soprattutto in primavera ed autunno, vicino alla Maremma della provincia di Livorno: procedendo verso sud, la possibilità di pioggia, diminuisce sensibilmente fino a 60 giorni all’anno.

Nella Maremma e sulle isole invece, sono frequenti i periodi in cui le piogge sono del tutto assenti, determinando anche periodi di siccità: l’estate sulle coste della Toscana è piacevole ed influenzata dal benefico influsso del mare, e le temperature non raggiungono mai valori eccessivi.

Il meteo dell’entroterra toscano, vede le piogge concentrarsi in primavera ed autunno in particolare nella parte più settentrionale, mentre primavera ed estate sono solitamente calde ma non afose, soprattutto lontano dalle grandi città.

La montagna è la zona dove nel corso dell’anno si verificano e prevedono più piogge, ma di inverno la neve caratterizza le precipitazioni, influenzando il turismo degli amanti degli sport legati ad essa.
La montagna vede le piogge distribuirsi in maniera piuttosto uniforme durante tutte le stagioni.
E’ dunque ideale sia di inverno, dove le temperature non sono mai eccessivamente rigide, che d’estate, per sfuggire alla calura e all’afa.
Il consiglio è dunque programmare il proprio soggiorno tenendo conto di queste caratteristiche generali, organizzandosi magari in modo da affrontare un’inattesa giornata di pioggia, recandosi presso una meta culturale al coperto: il vantaggio di una regione come la Toscana è proprio questo.
Poter offrire ai propri visitatori un clima stabile, insieme ad una possibilità di scelta tale da permetter loro di organizzarsi in ogni condizione meteo, tutto l’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *